Progetto “Scuole in rete”

Il Progetto “Scuole in rete” nasce dall’esperienza dell’Istituto Comprensivo di Sassello che si estende sui Comuni di Sassello, Giusvalla, Mioglia, Pontinvrea, Stella e Urbe, appartenenti all’area nord – est della Provincia di Savona.

In tale contesto, reso difficoltoso dalle distanze e dall’orografia del territorio, è stato necessario disporre di una efficiente interconnessione tra le sedi scolastiche, a supporto sia dell’attività didattica che dell’attività amministrativa.

Da tale necessità sono scaturiti:

  • l’allacciamento in banda larga delle sedi scolastiche di Sassello, Mioglia, Stella e Urbe e, successivamente, alle sedi di Pontinvrea e Giusvalla, tramite lo sviluppo della rete wireless;

  • una rete VPN che permette di comunicare in modo veloce e condividere le risorse (anche con lo strumento della videoconferenza).

Il modello dell’Istituto Comprensivo di Sassello è stato implementato da Regione Liguria su altri tre Istituti Comprensivi:

  • Masone (GE)

  • Pieve di Teco (IM)

  • Follo (SP)

In seguito agli interventi di MIUR e ANSAS,  gli Istituti sono dotati di lavagne LIM che trovano nell’impiego della rete la possibilità di esprimere al meglio la potenzialità della didattica a distanza.

Le lavagne LIM vengono quindi utilizzate per lezioni singole rivolte ad una classe o ad una pluriclasse;

  • lezioni in videoconferenza tra una sede ad un’altra dello stesso comprensivo o tra due sedi degli Istituti Comprensivi in rete;

  • lezioni a distanza.

Grazie alle infrastrutture esistenti, la Fondazione CIMA ha potuto realizzare collegamenti sul territorio mettendo a disposizione della comunità i dati meteo in tempo reale supporto e alla collaborazione con la Fondazione CIMA è stato organizzato un laboratorio didattico – meteorologico presso la sede di Giusvalla.

L’esperienza del le Scuole in rete ha portato agli Istituti Comprensivi coinvolti e ai loro Comuni di riferimento alcuni vantaggi:

  • mantenere vive e operanti le sedi scolastiche sul territorio in quanto intercomunicanti tra loro secondo il paradigma della rete e l’impiego razionale della tecnologia;
  • garantire un apprendimento di qualità agli studenti, utilizzando al meglio le strumentazioni fornite;
  • diminuire le spese di comunicazione e di trasporto tra una sede e l’altra;
  • velocizzare le comunicazioni.

L’infrastruttura di rete aperta dell’IC di Sassello è un modello di riferimento ed uno strumento operativo, in grado di evolvere rapidamente per accogliere ed integrare le Amministrazioni Comunali Parchi Regionali di riferimento, gli Uffici Scolastici Regionali e Provinciali ed anche le strutture Regionali interessate per migliorare la loro presenza sul territorio e l’efficienza operativa (sportello unico e integrato, servfizi di segreteria condivisi, protocollo informatico condiviso, comunicazione VoIP, videosorveglianza, monitoraggio ambientale, ecc.).

(Lia Zunino – dirigente scolastico IC Sassello)

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento